mercoledì 6 ottobre 2010

Perché le bambine



Diretto, essenziale, penetrante. Ho trovato così il video The girl effect: the clock is ticking. E ti sembra davvero che il tempo scorra crudele, guardi la bimba e desideri, vorresti che non crescesse, che non fosse sempre più vicina all'età delle ragazzine... Ma non è il tempo a bruciarla in un sol colpo.
La povertà e la mancanza di istruzione sono tra i principali fattori di rischio perché rendono i bambini e le bambine ancora più vulnerabili. Spesso questi due elementi sono associati a un terzo: la guerra. Tutto ciò non significa solo esposizione a malattie, fame e sfruttamento, significa che molti di loro rimangono orfani, sono venduti o rapiti. Tanti diventano soldati. E per le bambine cosa cambia? Che di giorno imbracciano le armi e di notte sono in balia dei combattenti. In questo modo bambine di nove anni fanno da moglie a qualche generale e se anche dopo riescono a tornare a casa vengono emarginate perché lo stupro è un disonore. Ogni tanto se ne parla in qualche articolo, ma poi ce ne dimentichiamo.

Nessun commento: