mercoledì 4 agosto 2010

Ricognizioni estive



Se state partendo per un viaggio itinerante in Scozia magari potreste fare un'incursione al Fringe Festival che si apre il 6 agosto a Edimburgo. Crogiuolo di artisti, ci trovate tutto: musica, danza, teatro, sperimentazioni di ogni tipo, ma non solo. Ci trovate per esempio lo spettacolo dell'antropologa e psicologa evoluzionista Carole Jahme che in occasione dell' anno internazionale della biodiversità presenta: Carole Jahme is bio-diverse. A voi scoprire di che si tratta, ma l'autrice de "la bella e le bestie" uscito qualche anno fa (qui la bella recensione di Sylvie Coyaud) di sicuro non deluderà. Intanto dosi delle sue ironia e competenza le trovate nel suo blog sul Guardian.
A sto punto ancora galvanizzati da tutto questo sperimentare e dalle peggio stramberie pigliate immantinenti un volo per New York e tra un grattacielo e l'altro recatevi al Museum of Art and Design (MAD). Qui ci trovate la mostra Dead or Alive che non è nulla di menagramo ma una collettiva di artisti che realizzano le proprie opere utilizzando materiali di ogni tipo provenienti dalla natura. Foglie, chicchi di caffè, ossa, rifiuti organici, tutto diventa substrato e humus - è proprio il caso di dirlo- per installazioni e nuove creazioni (della serie riduci, riusa, ricicla). Alcune le trovo suggestive, altre sinceramente mi fanno riderissimo, ma d'altronde non ho ancora letto: Lo potevo fare anch'io di Francesco Bonami.


Billie Grace Lynn, Mad Cow Motorcycle.

E ora se pensate di averne viste abbastanza di sperimentazioni aspettate perché non potete non vedere cosa riesce a fare tra un esperimento e l'altro Ariel Ruiz i Altaba. Questo signore è un biologo dello sviluppo appassionato da sempre di fotografia. E cosa mai potrà fare uno scienziato con il debole per la pellicola e le pose in bianco e nero? Nella maggior parte dei casi nulla di che, ma se è bravo inizia a affiancare il lavoro di ricerca a mostre in giro per il mondo. I soggetti delle sue opere? Catturati direttamente dietro al microscopio:



1 commento:

Enrico ha detto...

Anche "Fringe" telefilm non è male!?!