domenica 21 marzo 2010

In transito





E' iniziata per me una nuova migrazione, non che sia una novità ma ciò implica, tra le altre cose, che momentaneamente tra un post e l'altro potrà verificarsi un buco spazio-tempo non trascurabile, mi scuso per il disagio. D'altronde il tempo (o la sua misura?) è una convenzione e io ho il brutto vizio di dilatarlo e la tendenza a farne un uso anomalo, ma questa è un'altra storia.

Il tempo è elastico perché dilatato dalla passione (Marcel Proust).

1 commento:

Malcom23 ha detto...

stai attenta a non essere morsa dal cronotopo...